CONVEGNO A VERONA | VOLUNTARY DISCLOSURE: ULTIMI CHIARIMENTI SULLE MODALITÀ DI APPLICAZIONE DELLA PROCEDURA

Image

16.09.2015

CROWNE PLAZA VERONA FIERA

17.00 – 20.00

VIA BELGIO, 16 – VERONA

Partecipazione

La partecipazione è gratuita previa registrazione

Image

Agenda

17.00 REGISTRAZIONE DEI PARTECIPANTI

17.30 SALUTO DI BENVENUTO E APERTURA DEI LAVORI

Francesco Rossi, Direttore Commerciale Private Banking Area Territoriale Antonveneta Banca MPS

Moderatore: Roberto Franzé, Professore Aggregato di Diritto Tributario presso l’Università della Valle d’Aosta e collaboratore SDA Bocconi

BLACK ROCK ITALY SCELTE DI WEALTH MANAGEMENT NELLA RIALLOCAZIONE PATRIMONIALE DEI CAPITALI RIENTRATI

Guido Maistri, Director, Head of distributors

MPS FIDUCIARIA – IL RUOLO DELLE SOCIETÀ FIDUCIARIE NELL’AMBITO DELLA SANATORIA. FOCUS SU RIMPATRIO GIURIDICO E MANDATI FIDUCIARI

Umberto Gherardini, Direttore Commerciale MPS Fiduciaria

L’AMBITO SOGGETTIVO DELLA PROCEDURA E L’ITER DI REGOLARIZZAZIONE

• Gli ambiti soggettivi della procedura di Voluntary Disclosure

• Gli ambiti temporali della procedura di Voluntary Disclosure

• Le attività ricomprese nella procedura di Voluntary Disclosure

• Il costo della procedura: variabili chiave e possibili riduzioni delle sanzioni

Luigi Belluzzo, Dottore Commercialista, Belluzzo&Partners

IL PANORAMA FISCALE INTERNAZIONALE IN TEMA DI SCAMBIO DI INFORMAZIONI. ASPETTI OPERATIVI E PROFILI PENALI DELLA VD

Sebastiano Stufano, Avvocato, Studio Stufano, Gigantino, Cavallaro

IL PANORAMA FISCALE INTERNAZIONALE IN TEMA DI SCAMBIO DIINFORMAZIONI. ASPETTI OPERATIVI E PROFILI PENALI DELLA VD

Norberto Arquilla, Dottore Commercialista, Studio Arquilla

L’AMBITO OGGETTIVO DELLA PROCEDURA, MODALITÀ DI DETERMINAZIONE DEGLI IMPONIBILI E DELLE IMPOSTE

• I presupposti oggettivi per l’accesso alla procedura, i termini di decadenza dell’accertamento

• La valorizzazione degli investimenti nei paesi “black-list”: l’applicabilità della presunzione ex art. 12, comma 2 D.L. 78/2009 anche ai redimenti

• Gli effetti impeditivi delle c.d. “cause ostative”: concorrenti e soggetti solidalmente obbligati

• Soggetti interposti, trust e fondazioni, polizze assicurative, attività patrimoniali, immobili esteri e società estere.

Agenzia delle Entrate – UCIFI (Ufficio Centrale per Contrasto Illeciti Fiscali Internazionali)

19.15 SESSIONE Q&A

20.00 CHIUSURA EVENTO

Share:
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI. | chiudi